Autore: Lucrezia

Cose che devi sapere sugli amministratori Conto di prestito in debito

Che cos’è esattamente un conto di prestito del regista (DLA)?

DLA è un conto finanziario nei libri contabili dell’azienda che registra tutte le transazioni del direttore e della società. Il denaro dovuto all’amministratore dall’azienda dovrebbe riflettersi nei registri dell’azienda come creditore. Al contrario, gli importi dovuti all’amministratore dalla società dovrebbero essere registrati come debitori.

È necessario registrare solo le transazioni con gli amministratori?

No, se l’azienda è una società a stretto contatto, qualsiasi pagamento “privato” effettuato dalla società alla famiglia, agli amici, al partner commerciale di un amministratore oa chiunque sia affiliato con l’amministratore potrebbe dover essere documentato. Inoltre, un conto di prestito amministratore scoperto in debito non può essere impedito prestando denaro a un associato di amministratore. Una stretta società è gestita da cinque o meno partecipanti, o da un numero qualsiasi di membri che sono anche amministratori dell’azienda.

È illegale avere un DLA in eccesso?

Il Companies Act del 2006 ha eliminato la restrizione generale su una società che presta prestiti ai suoi amministratori. La necessità di ottenere la preventiva approvazione dell’assemblea ha preso il posto della norma. Quando il consenso dei membri non è necessario, ci sono alcune eccezioni. Poiché un amministratore è spesso anche un azionista di controllo, l’approvazione è più formale di una preoccupazione legale. Nel valutare i DLA scoperti, i professionisti devono anche tenere a mente le limitazioni del Companies Act sui dividendi impropri.

È possibile compensare un DLA in eccesso?

Potrebbe esserci una circostanza in cui l’azienda ha due amministratori (ad esempio, un marito e una moglie) e un amministratore deve denaro alla società mentre l’altro ha debiti. Per compensare tali importi, gli amministratori devono preventivamente concordare espressamente per iscritto (e devono essere conservate sufficienti scartoffie) prima che avvenga qualsiasi compensazione.

Quali sono le regole per l’informativa contabile?

La Corporation è tenuta dalla Sezione 413 del Companies Act del 2006 a segnalare i dettagli di qualsiasi anticipo o credito fornito ai suoi amministratori. Il conto del prestito amministratore in debito emesso durante l’anno, il tasso di interesse, la condizione primaria e qualsiasi importo restituito o cancellato sono tutti dati necessari. Nella nota integrativa deve essere riportato anche l’intero importo del prestito e l’importo totale degli interessi sostenuti. 

Cosa succede se l’azienda fallisce? Cosa succede al DLA in eccesso?

Per il pagamento dei creditori dell’impresa, il liquidatore può chiedere all’amministratore la restituzione della somma spettante alla società. Il liquidatore ha facoltà di citare in giudizio l’amministratore o dichiararlo fallito.

Infine, quando il direttore prende in prestito denaro dall’azienda, è necessaria un’adeguata tenuta dei registri per pagare le tasse adeguate. Supponiamo che venga preso in prestito troppo denaro e che l’impresa non possa pagare i suoi creditori. In tal caso, la società può essere posta in liquidazione e il liquidatore può perseguire l’amministratore per far valere il debito.

Che cos’è il prezzo basato sul costo?

Il prezzo basato sui costi è una strategia di prezzo che considera i costi complessivi di produzione di un prodotto e calcola il prezzo di vendita. Quindi, l’azienda può aggiungere un profitto per il marketing, la produzione e la distribuzione del prodotto. Generalmente, le aziende suddividono i loro costi in due tipi: fissi e variabili. Questi costi non sono influenzati dalla domanda e dalla concorrenza. L’obiettivo della tariffazione basata sui costi è massimizzare i profitti riducendo al minimo i costi.

Questo approccio tiene conto di tutti i costi aziendali interni e può aiutare le aziende ad adeguare i costi, se necessario. Sebbene possa essere più facile passare dai metodi di determinazione dei prezzi tradizionali a quelli basati sui costi, presenta alcuni aspetti negativi. Un’azienda dovrà determinare il punto debole tra i costi e gli obiettivi di crescita per determinare un prezzo che massimizzerà la redditività. È importante notare che ci sono alcuni inconvenienti nei prezzi basati sui costi. Ad esempio, la tariffazione basata sui costi è più appropriata per le aziende più piccole e meno dispendiose in termini di risorse che non possono permettersi di assumere consulenti e implementare altri processi.

Il prezzo basato sui costi è una strategia di prezzo redditizia che mira a coprire i costi fissi addebitando un prezzo superiore al costo. In genere, il prezzo del costo maggiorato viene utilizzato da settori con costi fissi elevati. Una volta che un’impresa ha determinato il suo prezzo di pareggio, deve fissare un profitto target al di sopra di esso. Con il prezzo basato sui costi, il prezzo di vendita del prodotto è fissato al di sopra del punto di pareggio. Questa strategia può essere applicata a un’ampia gamma di prodotti.

Uno svantaggio della determinazione del costo maggiorato è che è più difficile adeguare i prezzi a posteriori. Tuttavia, alcune aziende ne traggono vantaggio perché consente loro di determinare dove possono risparmiare. Poiché può tenere conto di tutti i costi di un’azienda, è l’ideale per i prezzi basati su progetti. Sebbene questo metodo abbia diversi vantaggi, ci sono anche alcuni svantaggi. Potrebbe non essere l’opzione migliore per ogni azienda. Ma, per molti, è la scelta migliore per loro.

Il costo maggiorato è il metodo più efficace e semplice per fissare i prezzi, il che lo rende un’opzione interessante per le nuove attività. L’obiettivo della tariffazione basata sui costi è massimizzare i profitti e coprire i costi fissi, trasferendo i costi in eccesso ai clienti. Di conseguenza, un’azienda può scegliere di fissare un prezzo di pareggio e vendere al di sopra di esso. Con un punto di pareggio, l’azienda può determinare il prezzo di vendita al quale raggiungere il pareggio.

Nella tariffazione basata sui costi, il prezzo di vendita è determinato aggiungendo una percentuale del costo totale di un prodotto. Inoltre, la percentuale di profitto deve essere superiore al costo del prodotto. Pertanto, il margine di profitto della tariffazione basata sui costi è superiore a quello della tariffazione basata sul profitto. In caso contrario, non sarebbe redditizio per l’azienda. Potrebbe anche scoraggiare i clienti. Inoltre, la tariffazione basata sui costi è più rischiosa per le nuove attività.

Lo svantaggio della tariffazione basata sui costi è che spesso è troppo alta o troppo bassa rispetto alle tariffe di mercato. A meno che un’azienda non sia altamente efficiente, sarà difficile ottenere un vantaggio competitivo. L’utilizzo di prezzi basati sui costi non è una buona opzione se i tuoi concorrenti applicano un prezzo più alto. Questo perché i tuoi concorrenti possono facilmente essere inferiori a te e sono in grado di realizzare maggiori profitti. Lo svantaggio di questa strategia di prezzo è che è rischiosa e non ne vale la pena.

Gli svantaggi della tariffazione basata sui costi sono in gran parte l’inefficienza. Riduce gli incentivi per un venditore a creare prodotti di migliore qualità. Richiede alle aziende di offrire un buon rapporto qualità-prezzo. In altre parole, un’azienda che realizza un margine di profitto del 15% sarà in grado di vendere il suo prodotto per $ 1150. Ma non è tutto. Lo stesso vale per un’azienda che non realizza profitti. I costi del suo prodotto guideranno il prezzo fino al punto in cui non potrà competere con il prezzo più basso.

Quando il prezzo basato sui costi viene utilizzato correttamente, garantisce profitti e vendite unitarie. Ma può anche creare troppi profitti. Costringe le aziende a controllare i costi in modo da poterli trasferire al consumatore. Questo è uno svantaggio che dovresti capire prima di adottare un prezzo basato sui costi. Ci sono alcuni vantaggi e svantaggi dei prezzi basati sui costi, ma è un ottimo punto di partenza se sei seriamente intenzionato a migliorare i tuoi profitti.

Come trasferire facilmente i dati tra iPhone, iPad e PC

Oggi molti di noi sono abituati a salvare file su iPhone o iPad, inclusi foto, musica, video, e-book e documenti, ecc. Non importa se vengono registrati da noi stessi o scaricati da siti Web, di solito sono di grandi dimensioni una volta accumulati per molto tempo, specialmente questi video. I dati che richiedono spazio devono quindi essere trasferiti tra iPhone iPad e altri dispositivi come il PC. Tuttavia, per gli utenti che ne hanno abbastanza di iTunes, come possono trasferire i dati tra iPhone, iPad e PC?

Cose che dovresti sapere prima di fare qualsiasi scelta

Perché così tanti utenti sono desiderosi di trovare un’alternativa a iTunes al giorno d’oggi? Bene, le ragioni differiscono dai nuovi utenti di iTunes e dagli utenti di lunga data. Per il primo, iTunes potrebbe essere qualcosa di piuttosto confuso per il periodo di tempo precedente. Non è così facile capire come trasferire correttamente i dati tra diversi dispositivi iOS. Di tanto in tanto, devono persino trovare tutorial accurati su Internet per effettuare il trasferimento, il che è davvero scomodo e richiede tempo. Per quest’ultimo, hanno esaurito la pazienza per iTunes perché a volte si verificano perdite di dati o persino perdite di file dopo il trasferimento. Inoltre, gli utenti della versione Windows di iTunes hanno un’esperienza utente peggiore rispetto a quelli che utilizzano la versione OS X. La scorrevolezza è il fattore chiave che ha un impatto su questa prospettiva. 

Tenendo conto di questi problemi, consigliamo WinX MediaTrans. Come mai? Ecco i motivi:

·Su questo software puoi impostare la password prima di trasferire i dati tra iPhone iPad e PC. Non devi preoccuparti della perdita di file.

·Tutti i file che desideri trasferire non saranno persi. Zero dati cancellati.

·Altre funzioni facili da usare. Per foto e video, i loro formati possono essere convertiti se necessario; per la musica, puoi creare la tua playlist e le informazioni sull’album possono essere modificate a tuo piacimento; per la dimensione del file, può comprimere i dati che desideri trasferire del 50%, liberando spazio di archiviazione su entrambe le estremità…

·La velocità di trasferimento dati è la numero 1 al mondo, ma la qualità, in particolare dei video, sarà mantenuta.

Come trasferire facilmente i dati tra iPhone iPad e PC 

Con WinX MediaTrans, i dati possono essere trasferiti con pochi clic. Qui scegliamo il trasferimento di foto per elaborare il tutorial. Dai un’occhiata di seguito per i passaggi dettagliati:

Passaggio uno : fare clic su ” Trasferimento foto ” nell’interfaccia principale del software per iniziare.

Passaggio due : seleziona le foto che desideri trasferire e fai clic su ” Esporta “. 

Nota : l’ icona ” Aggiorna ” serve per ottenere i dati in tempo reale. Se desideri esportare le foto da iPhone a PC in privato, puoi scegliere ” Esporta con crittografia” . Inoltre, se si riscontra il problema come se le immagini non possono essere visualizzate su Windows dopo il trasferimento, è necessario verificare se le immagini sono in formato HEIC. Se è così, puoi prima convertirlo in JPG.

Inoltre, se desideri aggiungere foto dal PC all’iPhone, puoi fare clic su ” + ” per creare un nuovo album per queste foto. Il pulsante ” Aggiungi foto ” consente di selezionare le foto. Infine, premi l’icona ” Sincronizza ” per trasferire le immagini dal PC all’iPhone.

Conclusione

Se ne hai abbastanza con iTunes e vuoi trovare un’alternativa più conveniente, ti consigliamo di provare WinX MediaTrans. Ha molteplici funzioni ma facile da usare. Il trasferimento bidirezionale tra iPhone iPad e PC può essere completato in pochi secondi.

Suggerimenti per prestiti veloci da verificare

Troverai facile ottenere prestiti e altre strutture in banche o istituzioni finanziarie quando hai un buon punteggio di credito e una buona storia. Ma quando hai incasinato le cose e il tuo punteggio è in “rosso” con alcune impostazioni predefinite, diventa molto difficile ottenere un prestito. Sei considerato ad alto rischio e quindi nessun aiuto. Se ti trovi in ​​una situazione del genere, ogni speranza non è persa; ci sono società di prestito rapido che possono ancora prestarti denaro. L’unica sfida è che i prestiti sono costosi e rimborsabili in breve tempo.

Questo articolo ti darà consigli su come scegliere il miglior tipo di prestito rapido

Scegli il tipo di prestito rapido

Ci sono così tanti istituti di prestito rapido sul mercato e la tua responsabilità come mutuatario è di ottenere un elenco di loro e confrontarli. I prestatori di denaro vogliono il meglio per i loro mutuatari e hanno reso i prestiti eccessivamente permissivi. Da un elenco di prodotti di prestito, puoi scegliere quello che fa per te. Dall’elenco, trovane uno affidabile. Ci sono anche diversi prestiti veloci, come i prestiti non garantiti rapidi, che non necessitano di alcuna garanzia. È un sospiro di sollievo se hai un punteggio di credito negativo. Potresti anche cercare prestiti a breve termine di importi esigui, che comportano un cofirmatario che firma il prestito per te.

Controlla le loro tariffe

I finanziatori realizzano un profitto accumulando tassi di interesse. Assicurati di porre domande al tuo prestatore in merito ai loro tassi di interesse. Quanto costa? Come lo calcolano, a un tasso forfettario o riducendo il saldo? Chiedi anche le commissioni anticipate coinvolte. Una piccola commissione di elaborazione non è qualcosa di cui preoccuparsi, ma fai attenzione ad alcune commissioni non divulgate, a volte in caratteri piccoli. Dopo aver firmato il contratto, non si torna indietro, ed è per questo che devi verificare tutto prima di impegnarti.

Termini e condizioni del prestito

Esistono tanti tipi di prestito rapido, ma le loro condizioni variano da una all’altra in termini di durata del rimborso, che può essere a breve, medio o lungo termine. La durata del prestito ti aiuta a calcolare il costo totale del tuo prestito. Ma i prestiti veloci sono a breve oa medio termine. Pertanto, è necessario discutere con l’  ufficio prestiti Quick loans NZ  per scoprire le loro condizioni. Ricorda, questi tipi di prestito sono piuttosto costosi e più lungo è il periodo di rimborso, maggiore è il costo. Per sicurezza, scegli quelli a breve termine; riducono i costi e, in breve tempo, l’onere è fuori di testa.

Accessibilità e tecnologia

Non vuoi fare la fila in banca per ottenere un prestito di $ 200. È una perdita di tempo. Pertanto, devi scoprirlo; l’istituto ha un’app come piattaforma da utilizzare per richiedere il prestito. Dopotutto, nessuno vuole dire alle persone che stanno chiedendo un prestito. Con un’app, il processo è breve; fai domanda e ricevi l’importo in breve tempo.

Ottieni una società di prestiti rapidi in Nuova Zelanda che ti consentirà di scegliere tra diverse opzioni. Richiedi un importo che puoi comodamente rimborsare entro il termine concordato. Questo ti salverà dal trauma che deriva dall’inadempienza.