23 Lug Moda

La it-bag del Sol Levante

La Birkin di Hermès, oltre ad avere il primato di essere l’oggetto del desiderio per (quasi) tutte le fashion-addicted del mondo, è purtroppo anche una delle borse più costose. Per questo motivo, Banana Taipei e Pomikaki Tokyo, traendo ispirazione da questa straordinaria it-bag, ne propongono una rivisitazione low budget in chiave ironica.

Le bags prodotte da Banane Taipei (http://www.bananetaipei.com/) - il brand nato nell'estate 2010 da due giovani designer di Taipei (Taiwan) - sono al 100% “Earth Friendly”e sono tutte realizzate a mano, in canvas con la stampa della celeberrima borsa di Hermès su entrambi i lati con il manico coordinato alla tonalità scelta. In Italia la borsa è distribuita in esclusiva da ACG Fashion (http://www.acgfashion.it/), ciascuna borsa, disponibile in due misure (small €139 – big €150) e in 16 varianti di colore, è dotata di una dust-bag e di un libretto con marchio di garanzia autentica e numero di serie univoco.

Pomikaki (http://www.pomikaki.it/) è un brand nato a Tokyo che ha presentato le sue bags durante il Pitti Uomo per la collezione S/S 2012 ed il primo modello in assoluto è stato chiamato IVI, nome che racchiude le iniziali di tre parole che riassumono la filosofia del marchio: intelligenza, vanità ed ironia. Ogni borsa, in canvas, è disponibile in 10 colori (Green Ireland, Orange Juice, Honey Desert Dune, Wet Sand, Wet Sand, Grey Stone, Blue Fiordaliso, Sugar Paper, Yellow Corn, Rose Bouquet, Red Apple), è numerata, firmata a mano, ha un prezzo più accessibile di 70 euro ed un’ottima fattura. Un tratto distintivo di questa borsa è il foulard che si lega ad essa nella tonalità azzurro Tiffany. Al momento non esistono negozi monomarca, sul sito ufficiale si possono trovare i rivenditori più vicini attraverso lo Store Locator.