13 Set Moda

TA Moda: NYFW

L’estate è ormai agli sgoccioli e in primi venti dell’autunno stanno facendo (ahimé) capolino. Esiste però un mondo che fa eccezione: il mondo della moda.

La New York Fashion Week, che si è conlusa ieri 12 settembre, ci ha infatti proiettato già nella primavera-estate del 2014. La bella stagione, così, ci sembra davvero meno lontana. Tutti pronti a cavalcare le onde dello stile e del glamour?

Iniziamo con la stilista Carolina Herrera che vuole rendere omaggio, con la sua collezione, al lavoro di due grandi artisti venezuelani: Carlos Cruz-Diez e Jesús Rafael Soto, esponenti dell’arte cinetica. Gli abiti giocano sul meccanismo della stratificazione, che aggiunge profondità e dimensione alle stampe optical, mentre la palette di colori – avorio, argilla, verde, viola – conferisce alla collezione un aspetto sobrio e aggiunge un tocco bohémien.

Oscar de la Renta si ispira, come sempre, al suo amore per le donne. In questa collezione alterna gonne a scacchi e giacche in bianco e nero ad abiti da cocktail colorati, luminosi e solari. Chi non si immagina ad un cocktail party a Palm Beach con uno di questi meravigliosi outfit ?

La collezione Marc by Marc Jacobs si rivolge soprattutto a un target giovane e street-cool. Stampe eccentriche, abiti con lustrini di ispirazione atletica, giacche da baseball rivisitate e pantaloni e le t-shirt da uomo in raso ispirati al mondo del golf.

In tre aggettivi: retrò, morbida e casual.

"Volevo vedere il corpo in azione", parola di Vera Wang. Così, per la primavera-estate 2014, propone abiti fluttuanti che seguono il corpo come fossero una seconda pelle, con grazia ed eleganza.

Anche in questa collezione ci sono chiari riferimenti sportivi, come le giacche dal taglio baseball, i blouson e le ampie gonne che hanno le cuciture arrotondate per ampliare la curvatura ergonomica, mentre alcuni abiti giocano con la stratificazione di texture a contrasto. La palette di colori prevede il classico nero, il viola, il rosso scarlatto, il bianco, il blu e il giallo.

Tommy Hilfiger percorre la West Coast - “l'epoca d'oro del surf, dello sport e dell'ottimismo" – in una collezione che reinterpreta i classici della tradizione americana, come la polo, la giacca barracuda, le maglie sportive e le camicie da bowling e le colora di tonalità intense e vivaci, stampe hawaiane, riferimenti ai fondali marini, al surf e allo skating che rimandano allo stile di vita sportivo tipico della California, mentre i dettagli presi dal mondo dell'atletica sono inseriti in modo originale in tutti i capi. 

La polo in stile college diventa un miniabito con zip fatto di tessuto di neoprene con applicazioni in pelle; i pantaloncini da jogging in seta hanno dettagli gros grain; i jeans attillati sono ideali per il mare cosi come per la campagna, mentre i costumi da bagno sono pensati per passare in modo rilassato dalla spiaggia alla città.

Custo Barcelona ha presentato una collezione totalmente femminile, composta da linee morbide e fluide che evidenziano il punto vita. La sfilata segna la trentaduesima presenza del brand spagnolo e del suo designer Custo Dalmau alla New York Fashion Week.

Abiti sottoveste e cappotti oversize; pantaloni ampi e avvolgenti e mini short, una linea swimwear che conquista il centro della passerella come abbigliamento vero e proprio, da indossare anche lontano dalla spiaggia. La gamma di colori spazia dal bianco Ibiza a un nero "accessoriato" e include toni makeup come il rosa sottile, l'arancio, il rosso, il verde lime, l'ocra, il blu metallico e il lilla - tutti illuminati da tocchi d'oro metallizzato. Le forme geometriche, d'ispirazione tribale, sono sviluppate creando nuovi effetti ottici sui capi. Le grafiche sono stampate su tessuti filati in lurex, per una lucentezza e luminosità uniche, e sovrapposizioni in chiffon di seta lasciano intravedere le silhouette e i motivi della biancheria intima.

Punto forte della collezione le calzature, in particolare i sabot con zeppa open-toe da alternare alle décolleté a punta con tacco a spillo e allacciatura alla caviglia.

Ralph Lauren interpreta la primavera-estate 2014 all’insegna delle contraddizioni cromatiche - black&white, total black, total white, multicolor – e della pulizia delle linee.  I tailleur gonna o pantaloni diventano quasi modelli maschili e si alternano ad abiti blu elettrico, giallo limone, verde menta e rosso fuoco.

E ora, non resta che aspettare quali sorprese ci riserveranno le prossime “tappe”: Londra e Milano. Stay tuned!

**photo and credits: fabsugar.com, fashionising.com, fashiongonerogue.com, calgaryherald.com, stile.it, joinbklyn.com, styleandfashion.blogosfere.it, billboard.com, windsorstar.com, princeofscots.com

***in copertina: David Beckham con sua figlia Harper e Anna Wintour alla sfilata della collezione della moglie Victoria nel corso della NYFW 2013.

Commenti

Belissima....como sempre !