Carta & Cartone: un riuso creativo

In Europa, nella produzione e nel riciclo di carta e cartone, l'Italia è seconda solo alla Germania: nel 2010, è stato recuperato e riciclato il 90% degli imballaggi immesso al consumo. Niente male, considerando che la media europea è del 68,9%. Si può dire, quindi, che dare una seconda vita a carta e cartone è un'attività che ci riesce bene. 

Ancora bene è l’uso (o, meglio, il ri-uso) che designer, architetti e creativi di ogni genere ne hanno fatto in questi anni trasformando e manipolando con ingegno e inventiva un materiale versatile, leggero e, soprattutto, eco-compatibile.

Dall’arredamento al product design, dai giochi per bambini alla moda, vi proponiamo alcuni esempi - tutti “made in Italy” - di come sia stato possibile creare oggetti solidi e facilmente assemblabili in cui si fondono estetica, utilità e sostenibilità.

Sedicilab, studio di progettazione umbro, ha ideato per l’azienda B-Trade una ricca collezione composta da oggetti che vanno dalle lampade - apparecchi da tavolo, da parete e a sospensione prodotte anche in abbinamento con materiali più tradizionali come il legno e la ceramica - ai complementi d'arredo, tavolini e sistemi di sedute, oggetti studiati al fine di creare prodotti adatti all’abitare contemporaneo. 

[Genia è la rivisitazione in chiave sperimentale della lampada classica. La famiglia si compone di tre modelli: Genia Bolla, con l’elemento base in cartone a forma circolare; Genia Candela, con la struttura slanciata in legno o in ceramica; Genia piatto, con il basamento in ceramica]

[Ragtime è la seduta in multistrato di cartone dalle linee morbide e avvolgenti che risponde ai criteri di ergonomicità, stabilità e robustezza]

[Primo è la serie di tavoli dal design pulito in due altezze, composti da lame di cartone assemblabili su due corone centrali]

Dall’incontro tra l’ecodesigner Andrea Brugnera e l’azienda Evve nasce Cardboard Bed, una linea che propone, per la prima volta, letti singoli e matrimoniali realizzati in cartone, ecosostenibili al 100% e personalizzabili: chi li acquista, infatti, può far stampare sulla testata le immagini che preferisce. 

Carta e cartone possono diventare gioielli e accessori originali, come le creazioni di Sandra Di Giacinto. Diplomata in scultura all’Accademia di Belle Arti
di Roma, la Di Giacinto, che si è occupata prima di disegni per tessuti e poi di complementi d’arredo, ha prodotto una collezione caratterizzata da linee spezzate, da colori accesi e, soprattutto, da materie prime come il cartone e la carta, entrambi sottoposti a trattamenti specifici: spalmati in pvc, metallizzati o resinati. I suoi lavori si trovano nelle boutique di accessori e negli art shop di importanti musei: Bilbao, New York, Lussemburgo e Roma. 

Pageligth nasce dalla creatività di Raffaella Mangiarotti e Matteo Bazzicalupo - architetti e designer dello studio Deepdesign di Milano - ed è un segnalibro in carta riciclata con un led a batteria all'interno che consente di leggere di notte perché la luce filtra attraverso il taglio e la morbida deformazione della carta.

Eduardo Alessi, designer italiano, è il creatore della linea Eco DIY, una serie di oggetti in cartone riciclato il cui modello è stato tagliato su un solo foglio per evitare sprechi di carte. Ogni oggetto rapprensenta un animale in via di estinzione, allo scopo di ricordare il legame indissolubile tra natura e ambiente artificiale.

Depuratori antibatterici in cartone riciclato? Si chiamano CactusNext e li ha realizzati la designer Carolina Chini per NextMaterials, una collezione di cactus in cartone ondulato che coniuga benessere, sostenibilità e tecnologia.

Grazie a un sistema interno di ventole e allo speciale trattamento antibatterico applicato al cartone stesso, il cactus abbatte la presenza di batteri e di polveri sottili nell’aria, migliorandone la qualità in qualsiasi ambiente, a casa o in ufficio. Oltre a essere un prodotto eco sostenibile, è silenzioso e ha un basso dispendio energetico.

Il cartone riciclato diventa anche un giocattolo: è l'idea di Luca Boscardin, artista italiano che vive ad Amsterdam. Totem Creatures è una collezione di quattro creature da costruire come più vi piace, assemblando i pezzi secondo i vostri gusti, senza alcuna regola: le possibilità sono innumerevoli. Si parte da un modulo comune e da quattro temi diversi - l’uomo meccanico, l’insetto, la roccia e l’essere umano - che possono essere composti infinite volte seguendo il proprio umore. 

Cento librerie bookstack, grandi tavoli dynamo, numerose sedute streep e multichair in cartone riciclato: mobili essenziali, resistenti ed ecologici che arredano l'area espositiva, le postazioni informatiche, gli spazi-lettura per bambini e ragazzi della Nuova Biblioteca Civica Movimente di Chivasso (Torino), inaugurata nel 2012. L'allestimento è frutto dell'ingegno dei designer Nicoletta Savioni e Giovanni Rivolta per A4Adesign.

[photo: Valentina Esposito]

[photo: Valentina Esposito]

Realizzato da Corvasce su progetto di Salamanca Design & Co, il Ristorante Pop Up di Alce Nero è un piano d'arredamento realizzato con materiali ecosostenibili in una particolare ambientazione ispirata dalle cucine di una volta circondata da piante aromatiche che fanno emergere la naturalità del momento conviviale. 

*** foto di copertina: campionato di canoe di cartone a Imbersago (fonte: www.ilgiorno.it)