22 Dic Living, Food

La bella Elena e la fine del mondo

La fine del mondo, profetizzata dai Maya, è stata rinviata. 
Leggo di un certo Michael Di Martino il quale spiega che non abbiamo capito nulla, che l'apocalisse c'è stata ma diversa da come ci si aspettava. La fine del mondo, a suo parere, rientra in una visione diversa che passa per una positiva trasformazione del pensare e in un nuovo modo di essere. Staremo a vedere.

O forse i Maya si son confusi e glielo possiamo perdonare visto che intorno all'anno 1000 a.c., lasciando da parte previsioni e superstizioni, iniziarono la coltivazione della pianta del cacao ed in seguito la produzione della cioccolata. Fu, Hunahpu, terzo re Maya, con lo xocoatl, una bevanda dal gusto speziato ed intenso ad inziarci al sapore del cioccolato.

Con il tempo e solo dalla metà del 1800, quando Hernàn Cortés importò la fava di cacao, il cioccolato divenne una bevanda molto diffusa in Europa.

Poi, nel 1870 uno chef mise una salsa di cioccolato sulle pere e chiamò questo dessert La Belle Hèlène in onore di Elena di Troia, protagonista dell'opera di Offenbach.
Pera e cioccolato, da allora, non si sono più separati: da una parte la pera, non troppo matura, soda con la polpa croccante e dall'altra il cioccolato fondente.

Da mordere, a piccoli e frequenti morsi aspettando la fine del mondo. Buon appetito.

[via: bakersroyale.com / missinthekitchen.com / jillianleiboff.blogspot.it]


 

dessert pere e cioccolato croccanti
muffin pere cioccolato e pistacchi
muffins pistacchi pere e cioccolato fondente